fbpx

Cosa significano le dichiarazioni della Disney per i film

Il D23, grande festa durante la quale la Disney moltiplica gli annunci, è giunto al termine. Cosa c’è dietro le ultime informazioni su Marvel, Star Wars e Avatar ?

L’industria cinematografica, e in particolare Hollywood, sta subendo una trasformazione. La crisi sanitaria ha sconvolto le abitudini, minacciato economicamente il funzionamento dei teatri, mentre l’avvento delle piattaforme SVoD ha modificato sia i modelli di consumo che il posto dei vari attori del settore. Una svolta che la Disney intende prendere con successo, come dimostrano le innumerevoli creazioni dedicate alla sua piattaforma Disney+.

Infatti, mentre la Pixar moltiplica i progetti di sequel come Viceversa 2Quello Guerre stellari è incarnato attraverso diverse serie in divenire, mentre il MCU non smette mai di offrire narrazioni alternative come Invasione segreta, grande è la tentazione di interpretare questa ondata come un nuovo sintomo di disinteresse dallo studio alle stanze buie.

Ma nonostante l’abbandono del grande schermo di una parte non trascurabile degli incassi di zio Topolino, il cinema non è (ancora) uscito dalle preoccupazioni dei suoi decisori. Di Avatar a Indiana Jones attraverso le più grandi licenze sotto la bandiera Marvel, sta emergendo un progetto che è ancora molto dipendente dagli spettatori e dai maxischermi.

In ogni caso, questo è ciò che Simon cerca di mostrarci, prima di soccombere alla gioia profonda generata dalle nuove immagini di Super Natale 4, Hocus Pocus 2 o la serie Salice.

Leggi  Nuovi film e serie da vedere su Netflix dal 22 al 28 luglio

Lascia un commento