fbpx

Cosa guardare: 5 scioccanti serie di fantascienza e horror se sei un fan di “Love, Death & Robots” – Notizie sulla serie

La serie animata sperimentale e unica di David Fincher gioca con i generi in ciascuno dei suoi singoli capitoli della storia. Anche queste altre proposte in “streaming” sfruttano questi codici per fornire esperienze uniche.

Netflix è tornato per offrirci un’interessante terza stagione di Amore, morte e robotuna delle sue proposte di animazione più uniche e suggestive. Questa serie, prodotta da David Fincher -che dirige anche un episodio della terza stagione-, viene introdotta nel formato antologico per regalarci una nuova storia e un nuovo stile di animazione ad ogni episodio, giocando con i generi dell’horror e della fantascienza .

Non è l’unica serie che ha giocato con i codici di questi generi sin dalla struttura dell’antologia. Il formato risale a tempi molto prima del streamingcon serie come la dimensione sconosciuta o storie per non dormire in Spagna che forniscono nuove storie ogni settimana. Queste 4 proposte di piattaforma utilizzano anche il formato e il genere in modi molto stimolanti e divertentie sono un ottimo complemento alla serie Netflix.

7 brevi serie Netflix con episodi inferiori a 20 minuti (che puoi guardare anche in due ore)

‘Specchio nero’ (2011-oggi)

Inizialmente una modesta produzione britannica della BBC, Specchio nero è cresciuta fino a diventare una delle saghe più riconoscibili della fantascienza odierna. Charlie Brooker ha creato distopie terrificanti al punto che abbiamo finito per usarlo come riferimento in qualche evento attuale quando la tecnologia o il suo utilizzo sembrano andare troppo oltre.

Dopo un paio di stagioni di successo, Netflix ha assunto la produzione come propria per espanderla e aumentare le sue risorse, il che ha portato a storie più ambiziose ma con lo stesso sguardo critico al nostro rapporto con i progressi tecnologici. Cinico nei suoi riflessi, anche se ha alcuni momenti più luminosi che sono diventati i migliori che abbiamo visto in serie nell’ultimo decennio.

Puoi vederlo su Netflix.

“I sogni elettrici di Philip K. Dick” (2017 – 2018)

Con le antologie che stanno diventando un fenomeno, Amazon ha voluto immergersi nell’acqua attraverso uno dei più grandi autori di fantascienza. In collaborazione con il British Channel 4 hanno dato alla luce I sogni elettrici di Philip K. Dickche in ciascuna delle sue dieci puntate ha adattato e aggiornato alcune delle storie del leggendario autore.

Così, dalla stessa mente che ha dato origine a film influenti come Blade Runner, Total Challenge o Minority Report, una serie di storie con fantascienza distopica e molto premurosa sulla condizione umana e sui pericoli nel suo eccessivo avanzamento. La serie aveva anche volti importanti, come Bryan Cranston, Vera Farmiga o Richard Madden, per dare più terreno a queste storie.

Puoi vederlo dentro Video Amazon Prime.

‘Racconti incredibili’ (2020)

Riprendendo una serie antologica di Steven Spielberg dall’era degli anni Ottanta, racconti incredibili È stata una delle scommesse più singolari e interessanti dell’Apple TV + lanciata di recente. Qui i creatori di C’era una volta si sono lanciati in una serie di storie di pura fantascienza cariche di un senso di meraviglia.

Leggi  la stagione 4 di Stranger Things fa esplodere i punteggi del pubblico della serie

L’elemento differenziante di questo racconti incredibili con altre saghe antologiche con la fantascienza, è il personaggio più fantasioso e sorprendente, tipico degli anni Ottanta. Quell’aria più luminosa creava storie molto belle, che mettevano alla prova diversi stili di fantasia, dai fenomeni extraterrestri ai superpoteri.

Puoi guardarlo su Apple TV+.

‘Storie per non dormire’ (1966-1982) e (2021 – Oggi)

Il maestro spagnolo del terrore, Narciso Ibáñez Serrador, ha scosso un intero paese durante i quasi due decenni in cui il suo storie per tenerti sveglio, dal 1966 al 1982. È sicuramente una delle migliori serie storiche spagnole, in cui l’horror è stato mescolato con la fantascienza, con premesse futuristiche, fantastiche o aliene in alcuni casi.

Le storie insonni di Chicho erano basate nelle sue stesse storie, o anche storie adattate di grandi maestri dell’orrore come Ray Bradbury, Edgar Allan Poe o Carlos Buiza, tra gli altri. La serie può essere goduta su Amazon, dove sono disponibili le sue tre stagioni, le prime due in bianco e nero, ad eccezione dell’ultimo capitolo.

E sulla stessa piattaforma è possibile vedere anche la reinterpretazione della memorabile antologia di Narciso Ibáñez Serrador con una nuova serie di episodi in cui alcuni dei più interessanti registi spagnoli di oggi, tutti legati al fantastico, reinterpretano le storie di Chicho Ibanez Serrador. Anche se storie per non dormire offre quattro storie di toni e stili diversi, abbastanza suggestivi da annunciare un secondo lotto attualmente in produzione.

‘Storie da non dormire’: come resuscitare la mitica serie di Chicho Ibáñez Serrador 50 anni dopo

Con grandi attori come Daniele Rovira, Inma Cuesta o Edoardo Fernandez agli ordini del Piazza Paco, Paola Ortiz, Rodrigo Sorogoyen o Rodrigo Cortessi recuperano quel tono e storie fantastiche piene di forza e di messaggio. Un’interessante raccolta di storie, con un piccolo tocco meta-cinematografico.

Puoi vederlo su Amazon Prime Video.

Se vuoi ricevere le nostre proposte e anteprime nella tua email, iscriviti alla nostra Newsletter

Lascia un commento