fbpx

“Cosa farebbe Tolkien?”: Il team di “Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere” si apre sulla serie Prime Video – TV6 News

Non cercano di competere né con la trilogia di Peter Jackson né con lo spin-off di “Il Trono di Spade”. Sarà presentato in anteprima il 2 settembre su Prime Video.

Gli amanti del fantasy hanno più di un motivo per essere entusiasti di ciò che ci aspetta nel 2022. E più specificamente quest’estate. Nei prossimi mesi vedranno la luce due delle fiction più attese dell’anno: il primo ‘spin-off’ -e finora unico- di Game of ThronesLa casa del drago, il 22 agosto su HBO Max e la prima serie ambientata nell’universo di Il Signore degli Anelli, Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potereil 2 settembre a Primo video. Entrambi hanno generato grande aspettativa tra il pubblico e lo sono ambiziosi blockbuster con tanti scrutini per diventare un fenomeno, ma hanno anche l’asticella davvero alta. L’handicap in più degli inevitabili confronti con il materiale originale.

E la serie Prime Video si trova ad affrontare uno scenario leggermente più complesso al riguardo. Mentre La casa del drago è uno ‘spin-off’ di una delle serie di maggior successo di tutti i tempi ma utilizza come materiale originale l’ultimo libro di George RR Martin, fuoco e sangueil suo grande concorrente, Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere è la prima serie su quella che è senza dubbio una delle opere fantasy più amate e famose al mondo ma esplora un territorio non affrontato da Tolkien. Se le trilogie di Peter Jackson erano basate rispettivamente sui romanzi “Il Signore degli Anelli” e “Lo Hobbit”, la fiction sviluppata da JD Payne e Patrick McKay immagina la Seconda Era della Terra di Mezzo attraverso le appendici de “Il Signore degli Anelli”, 150 pagine di linee temporali, alberi genealogici e varie note.

“E’ il romanzo che Tolkien non ha mai scritto”, ha assicurato il coraggioso ‘showrunner’ nelle dichiarazioni per l’ampio e famoso reportage pubblicato qualche mese fa per Fiera della vanità che ci ha permesso di incontrarci maggiori dettagli sulla tanto attesa serie.

Ora, i creatori hanno nuovamente parlato del progetto in questione in una nuova intervista esclusiva per la rivista Imperoche ci ha anche permesso di vedere immagini esclusive di gli anelli del potere.

Ambientato migliaia di anni prima degli eventi della trilogia di Peter Jackson, Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere Sarà una storia completamente nuova ambientata in una nuova linea temporale, affronterà la forgiatura dei famosi e potenti anelli, l’ascesa di Sauron e tutti i tipi di storie con protagonisti i personaggi che hanno abitato la Terra di Mezzo a quel tempo: Elfi, Nani e Fuzzy, questi ultimi erano una specie di sottorazza degli Hobbit che vivevano nella Contea in quel momento.

“Ci preoccupiamo di chi siamo, non ci preoccupiamo di ciò che fanno gli altri”

Le aspettative sono alle stelle, come il budget che Amazon Studios ha dedicato al suo progetto di punta, ma il team è chiaro che non può essere ossessionato dall’essere all’altezza, tanto meno se vuole pensare di superare il lavoro svolto da Jackson.

Chiunque si avvicini a “Il Signore degli Anelli” sullo schermo si sbaglierebbe se non pensasse al meraviglioso successo che ha avuto. [Jackson]. Ma siamo ammiratori a distanza, tutto qui. ‘Gli anelli del potere’ non tenta di competere con lui [Patrick McKay]

Uno dei mantra di questo era ‘tornare al materiale di partenza’. Cosa farebbe Tokien?” ha continuato McKay. E, secondo lo “showrunner”, Non hanno mai voluto confrontarsi o rendersi conto di quello che dall’esterno assomiglia al loro grande concorrente, la casa del dragodal momento che non c’è niente di simile Il Signore degli Anelli: “Alcuni di questi altri franchise in competizione suonano un’ottava davvero bella. Ma Tolkien suonava ogni nota al pianoforte. Aveva quella varietà di toni. C’è la stranezza, la cordialità e l’umorismo che Harry Potter è così amato, ma c’è anche raffinatezza, politica, storia, mitologia e profondità”. “Per noi si trattava di approfondire chi siamo, piuttosto che preoccuparci di quello che fanno gli altri”, dice McKay.

Leggi  un misterioso trailer per il finale della serie Netflix

A proposito di “Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere”

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere di Prime Video porta per la prima volta sullo schermo le leggende eroiche della Seconda Era della storia della Terra di Mezzo”, si legge nel descrizione ufficiale rilasciata dalla piattaforma di streaming.

“Il Signore degli Anelli”: data di uscita, ora, dettagli e tutto ciò che sappiamo sulla serie Prime Video

Ambientato migliaia di anni prima degli eventi de Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli di JRR Tolkien, riporterà il pubblico a un’epoca in cui furono forgiati grandi poteri, in cui i regni salirono alla gloria e caddero in rovina, in cui improbabili eroi furono messi al tappeto la prova, la speranza appesa ai fili più sottili e un’era in cui il più grande cattivo di tutta l’immaginazione di Tolkien minacciava di coprire il mondo nell’oscurità.

La storia originale che la serie racconterà inizierà in un “tempo di relativa pace” e, con un cast eccezionale di personaggi sia familiari che nuovi, affronterà la “rinascita del male nella Terra di Mezzo”.

Con una seconda stagione già confermata e in piena produzione, lprima rata di Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere sarà presentato in anteprima esclusivamente su Prime Video in più di 240 paesi e territori in tutto il mondo venerdì 2 settembrecon nuovi episodi in anteprima ogni settimana da allora in poi.

Lascia un commento