fbpx

Clip esclusiva di “Cuerpo abierto”, un film horror popolare galiziano con Tamar Novas

La regista Ángeles Huerta vuole difendere il terrore popolare in Galizia insieme a Corpo aprireun film con protagonista il vincitore del Goya Tamar Novas (mare profondo), Vittoria Guerra (acqua secca) e María Vázquez (visto di recente in Blackout). Il film in costume non arriverà nelle sale fino al 9 dicembre, ma il giornale specializzato in serie televisive e film propone una clip esclusiva della produzione di filmaxl’azienda che ha recentemente trionfato con Cerdita.

corpo aperto ci porta al 1909, quando Miguel, un giovane insegnante, viene assegnato a un piccolo paese di montagna al confine tra Spagna e Portogallo: Lobosandaus, un villaggio inospitale dalle tradizioni ancestrali. È un uomo ragionevole, ma non riesce a controllare i suoi desideri appassionati e, con l’avvicinarsi dell’inverno, sente come l’oscurità prenda il sopravvento su tutto ciò che lo circonda mentre cresce il suo fascino per l’enigmatica Dorinda. In un luogo dominato dalla superstizione, la strana morte di un cittadino scatena uno spirito libero alla ricerca di un Corpo che gli permette di continuare con la sua esistenza, che porterà Miguel a mettere in discussione i limiti tra il mondo dei vivi e quello dei morti.

La regista stessa ha scritto la sceneggiatura per corpo aperto con Daniel D. García di partenza di un racconto dello scrittore Xosé Luis Méndez Ferrínuno degli autori più importanti e rappresentativi della letteratura galiziana contemporanea.


I limiti, le “raias” o linee che separano il mondo dei morti da quello dei vivi, il genere, l’identità o il potere evocativo della tradizione e del folklore sono alcuni dei temi che costituiscono la spina dorsale di un film che ha debuttato al Seminici di Valladolidtenutasi lo scorso novembre nella città asturiana. Successivamente, corpo aperto ha attraversato, tra gli altri, il Gijón Festival, l’Ourense Film Festival (OUFF), il MotelX e il Lisbon International Horror Film Festival.

Leggi  Dopo Halloween Ends, 5 idee per far rivivere (o uccidere) la saga horror

Produzione galiziana, che ha il colonna sonora dell’artista galiziana Mercedes Peón, è stato girato interamente nella regione di Xurés-Gêres, tra i villaggi portoghesi di Tourem e Pitoes, nella parrocchia di Montalegre; e nei comuni galiziani di Muíños, Lobeira e Calvos de Randín, nella provincia di Ourense.

Lascia un commento