fbpx

Clip esclusiva di ’42 secondi’, il film sulla storica impresa della pallanuoto a Barcellona ’92

Il cinema spagnolo guarda a Barcellona 92 ​​per ritrarre una delle imprese più memorabili nella storia della pallanuoto spagnola. I registi Àlex Murrull e Dani de la Orden debutteranno il 2 settembre 42 secondidramma sportivo basato sulla storica medaglia d’argento vinta trent’anni fa dalla squadra guidata da Manel Estiarte e Pedro García Aguado. il giornale specializzato in serie televisive e film presenta in anteprima una scena esclusiva in cui il controverso tecnico Dragan Matutinovic pone le basi del suo leggendario metodo di allenamento.

Álvaro Cervantes e Jaime Lorente sono i protagonisti del dramma sportivo. A pochi mesi dalle Olimpiadi di Barcellona 92, la squadra spagnola di pallanuoto ha tutti i numeri per passare senza dolore né gloria. Non sono preparati e hanno bisogno di un colpo se non vogliono prendere in giro se stessi giocando in casa. Quello shock arriva sotto forma di un nuovo allenatore con una reputazione di robustezza e tecniche di lavoro più che discutibili. Come se non bastasse, la squadra ha due leader che si fronteggiano per il loro modo di intendere questo sport: Manel Estiarte e Pedro García Aguado.


“Sebbene nella cinematografia nazionale non troviamo un gran numero di esempi, lo sport è sempre stato un veicolo ideale per raccontare storie di sconfitte e vittorie, sia collettive che personali”, spiegano i direttori di progetto di questa atipica incursione del nostro settore nelle storie sportive.

Com’era possibile che in un Paese con solo 1.500 licenze federative, la finale di pallanuoto fosse così ricordata?“, chiedono De la Orden e Murrull. “Siamo sicuri che la risposta ha a che fare con il fatto che sia i protagonisti dell’atto, sia la narrazione che li ha condotti lì, è una storia che vale la pena raccontare”.

Leggi  Come è morta Catherine, la nonna di Jeffrey?

“42 secondi” uscirà il 2 settembre, solo nelle sale.

Lascia un commento