fbpx

CD Projekt sta preparando una nuova trilogia e altri due giochi

CD Projekt ha appena annunciato cinque nuovi giochi nell’universo di Lo stregonein una nuovissima trilogia di giochi di ruolo.

Dopo essere diventato famoso con The Witcher 3: Caccia selvaggia e alcune battute d’arresto con Cyberpunk 2077, lo studio polacco CD Projekt ha deciso di tornare in forze, soprattutto con la sua licenza più popolare. Il recente annuncio che Il Witcher 4 sarebbe stato l’inizio di una nuova saga e sarebbe iniziata una serie di tanti altri giochi che avevano già avuto qualcosa da emozionare più di uno. A priori, nessun ritorno per Geralt de Riv, eroe witcher dei romanzi di Andrzej Sapkowski, ma una nuova nuova avventura con il cuore della storia la misteriosa scuola della Lince.

Secondo le ultime notizie, il gioco è ancora solo in pre-produzione, ma quando non ce li aspettavamo, CD Projekt ha deciso di rafforzare la nostra insofferenza con una serie impressionante di annunci. È sull’account Twitter dello studio che cinque giochi (incluso The Witcher 4) sono stati rivelati, in totale, per la licenza.

Tre nomi in codice per cinque giochi. Con Polaris, CD Projekt conferma quindi la volontà di preparare una nuova trilogiasu un modello simile al primo che rese famoso lo studio e con ambizioni almeno pari a quelle di Il Witcher 3. Sono tre i giochi di ruolo AAA da aspettarsi nei prossimi anni. Ma se è già molto, non è tutto.

Leggi  Jurassic World 4: quale data di uscita? Un seguito pianificato?

Altri due progetti, Canis Majoris e Sirus, amplieranno ulteriormente l’universo di Witcher. Per evitare meglio il superlavoro, il primo sarà sviluppato da uno studio esterno (ma che ha già lavorato ai giochi di The Witcher) e il secondo da un ramo secondario di CD Projekt, The Molasses Flood. Entrambi i giochi saranno completamente separati dalla nuova trilogia, Polaris, ma dovrebbero essere anche giochi di ruolo. Il progetto Sirus avrebbe, oltre alla sua campagna per giocatore singolo, elementi multiplayer.

Le le le l l l l l l l! ♪

Nessuna finestra di rilascio per nessuno di questi giochi, ovviamente. Tutti questi annunci sono certamente allettanti, ma siamo proiettati da un orizzonte lontano in cui dovremo riporre tanta speranza quanto pazienza. Nel frattempo, c’è sempre tempo per fare o rifare Il Witcher 3 (che quest’anno compie sette anni) che è ancora uno dei migliori giochi di ruolo su cui mettere le mani in questo momento. Il gioco delle carte Gwent o l’eccellente e sottovalutato spaccatrono saranno anche tanti altri modi per passare il tempo a Temeria o Nilfgaard, fino all’arrivo della prossima generazione di cacciatori di mostri.

Lascia un commento