fbpx

Britney Spears: il suo ex marito condannato per aver voluto rovinare il suo matrimonio

Il verdetto è stato emesso. Jason Alexander, ex marito di Britney Spears, è stato accusato lunedì 13 giugno di molestie da un tribunale degli Stati Uniti. La ragione ? Ha fatto irruzione nella casa della cantante mentre si sposava con l’allenatore sportivo Sam Asghari. È riuscito a sfondare il perimetro di sicurezza per entrare nella villa senza invito, armato di coltello. Una scena che ha filmato in diretta dal suo smartphone su Instagram. Dov’è Britney? potresti sentirlo nel video, riporta il Mail giornaliera.

Fortunatamente per l’interprete di Tossico, l’uomo di 40 anni è stato arrestato dalla polizia prima di essere trattenuto in custodia cautelare. Si è poi dichiarato non colpevole di violazione di domicilio, vandalismo, aggressione, durante la sua apparizione alla Corte Superiore della contea di Ventura, prima di essere finalmente accusato di molestie. La sanzione non si ferma qui, poiché la cantante ha ottenuto un’ordinanza restrittiva, obbligando l’ex marito a rimanere ad almeno 100 metri da lei e dal marito, ma anche dalla loro residenza per un periodo minimo di 3 anni. Nel frattempo rimane in carcere e dovrà pagare una cauzione fissata a 100mila dollari se vuole uscire da questa situazione.

guai con la legge

Jason Alexander era già noto alla polizia poiché aveva violato un primo ordine restrittivo e molestato una donna, fatti per i quali si era dichiarato colpevole lo scorso gennaio. Era stato condannato a 11 mesi di libertà vigilata secondo TMZ. Secondo lo sceriffo della contea di Ventura, era ricercato anche per furto, appropriazione indebita e possesso di beni rubati.

Leggi  Britney Spears ed Elton John celebrano il trionfo della loro canzone, 'Hold me close', che è già la numero 1

Lascia un commento