fbpx

Bella Ramsey risponde agli spettatori omofobi di ‘The Last of Us’: “Dovranno abituarsi”

La storia d’amore tra Bill e Frank in tanto tanto tempouno dei capitoli più emozionanti di L’ultimo di noiha fatto molto parlare di sé da quando è arrivato su HBO Max e ha fatto scalpore tra i telespettatori, sia quelli che avevano giocato al gioco che quelli che non l’avevano fatto.

Tuttavia, ogni volta che una produzione scommette sulla rappresentazione della diversità sullo schermo, LGTBphobia finisce per mettere a segno queste storie, svegliandosi dai luoghi più remoti per generare i commenti più distruttivi possibili. Le vittime più recenti sono state questi due personaggi di L’ultimo di noiche in realtà sono solo una parte del gruppo che già compare nei due videogiochi.

[El capítulo 3 de ‘The Last of Us’, masacrado por los homófobos tras narrar una historia de amor gay]

In risposta all’odio, il protagonista della serie Bella Ramsey -che si identifica anche come persona non binaria e usa pronomi femminili o neutri- ha contribuito con il suo granello di sabbia e ha affrontato questa omofobia di una parte del pubblico dicendo loro che prima o poi “dovrai abituarti”.

“Questo non mi provoca alcun tipo di ansia”Ramsey ha detto in un’intervista con GQ. “So che le persone penseranno quello che vogliono. Ma dovranno abituarsi. Se non vuoi guardare la serie perché ha storie con personaggi gay o trans, dipende da te e ti manca. Non sono spaventato. Penso che provenga da un luogo di opposizione”.

L’ultimo di noi scommettere sulle storie queer

Gli attori di Bill e Frank in The Last of Us: “Il modo migliore per onorare la diversità è dimenticarla”

Leggi  A Short Story: La vera storia della Dalia Nera

L’ultimo di noi è sempre stato un posto sicuro per le persone queer e anche l’adattamento di HBO Max in forma di serie persegue lo stesso scopo, riuscendo addirittura a promuovere le storie del collettivo LGTBIQ+ e dando loro la linea narrativa che meritano.

La relazione tra Bill e Frank esisteva già nei giochi stessi, anche se non è stata sviluppata così tanto, e tenendo conto del fatto che ci sono più personaggi queer -come la stessa Ellie- e che continueranno a dare loro lo spazio che meritano nella narrazione, è molto probabile che la serie continui a sollevare vesciche tra il settore più riluttante del pubblico nelle prossime puntate. Alla fine, non avranno altra scelta che distogliere lo sguardo e perderlo.

‘The Last of Us’ è disponibile su HBO Max.

Lascia un commento