fbpx

Baz Luhrmann conferma di avere una versione cinematografica di quattro ore di “Elvis”

Uno dei film più attesi dell’anno è Elvisil film biografico sul re del rock diretto da Baz Luhrman e protagonista maggiordomo austinche uscirà nelle sale del nostro paese venerdì prossimo 24 giugno. La sua durata ufficiale è di 159 minuti, ma il regista australiano ha recentemente rivelato che avrebbe potuto essere un film di 240 minuti.

In una dichiarazione rilasciata a Radio Times, Luhrmann ha confermato che è stato girato materiale per un massimo di quattro ore per il film e che ci sono molte scene eliminate tralasciate, come il famigerato incontro dell’icona della musica con Richard Nixon, tra gli altri.

La biografia audiovisiva su Elvis avrebbe potuto essere molto più lunga

“Ho una versione di quattro ore, in realtà”Luhrmann ha detto, chiarendo che doveva ridurlo a 2 ore e 30 minuti e che “gli sarebbe piaciuto approfondire alcune delle altre cose, perché c’è molto di più”. Il regista australiano ha chiarito che ha avuto modo di filmare cose come “il rapporto con la banda” e ha confessato che “è molto interessante vedere come il colonnello Tom Parker se ne sbarazza”.

Inoltre, tra le scene eliminate di Elvisinclude anche “un’ulteriore esplorazione della relazione di Elvis con la sua prima ragazza Dixie”, che avrebbe ulteriormente approfondito il modo in cui “una volta è caduto in una trappola, ed è disorientato e non capisce nulla, e ha un buco nel cuore, costantemente alla ricerca e alla ricerca dell’amore, trovandolo sul palco ma da nessun’altra parte”.

Luhrmann ha anche spiegato di essere arrivato a sequenze di film che mostravano “la dipendenza da barbiturici e tutto il resto”, e di come ha iniziato a fare cose pazze, come andare a vedere Nixon. “L’ho tenuto lì per un po’, ma arriva un punto in cui non puoi avere tutto, quindi ho solo cercato di seguire lo spirito del personaggio”, ha chiarito.

Leggi  Quale data e ora di rilascio di OCS?

Baz Luhrmann prepara il ritorno di ‘Australia’

“Australia” è uno dei film più famosi di Baz Luhrmann.

Nonostante non abbia ottenuto il successo che meritava nella sua prima edizione, Australia (2008) è uno dei film più emblematici di Baz Luhrmann e per questo motivo il regista ha deciso di annunciare il suo prossimo progetto. Questa è la miniserie Bassi lontaniuna produzione di sei episodi che rielabora il film in un nuovo formato da materiale esistente.

“Per vari motivi che non vale la pena approfondire, non sono mai riuscito a finirlo come volevo”, ha spiegato il regista a proposito del film, con il quale ha avuto problemi con la Fox a causa della data di uscita e in relazione al programma di produzione e il bilancio. Tuttavia, questa serie dovrebbe essere presentata in anteprima su Hulu e potrebbe finire per arrivare in Spagna attraverso Disney +.

Lascia un commento