fbpx

Attenzione, i farmaci saranno esauriti, la Francia si sta preparando per una carenza

Consultare Nascondere il sommario

Dopo la carta igienica, la farina, le uova, la senape o anche l’olio, ora bisognerà affrontare la droga. Quest’ultimo non sarà più necessariamente presente nelle farmacie francesi.

Il Paese, infatti, si prepara a esaurire le scorte di antidolorifici e antibiotici. La situazione potrebbe durare anche molti mesi.

Perché una tale carenza di farmaci?

Questa situazione dovrebbe stressare un po’ di più i francesi che già si trovano ad affrontare un contesto particolarmente difficile. In effetti, i prodotti alimentari erano esauriti, ci sono anche aumenti di prezzo dovuti all’inflazione.

Certo, La Francia non è l’unico paese colpito, poiché la situazione sembra generalizzarsi.

Mentre il nostro Paese è colpito da molti mesi dal Covid-19, il ritorno di alcune malattie sembra essere all’ordine del giorno. È il caso dell’influenza che sembra molto forte o della bronchiolite che colpisce i più piccoli.

La domanda di determinati farmaci in tutto il mondo è molto forte, il che provoca quindi una carenza di scorte che non va trascurata.

Le autorità competenti sembrano essere preoccupate, perché la situazione potrebbe degenerare. Se questi farmaci dovessero esaurirsi a lungo termine man mano che le malattie guadagnano terreno, la situazione epidemica potrebbe essere catastrofica.

Basta prendere una cifra racimolata da Internet per capire che la penuria è problematica. L’anno scorso, quasi 3.000 farmaci non erano disponibili nelle farmacie. Quando vai in farmacia e chiedi un medicinale, quando è esaurito, potresti essere infastidito.

Ciò aumenta le tensioni tra operatori sanitari e pazienti. Alcuni laboratori hanno anche problemi di approvvigionamento.

I francesi hanno paura di rimanere senza medicine

Da un lato la produzione rimane tesa e dall’altro i francesi temono la penuria. Possono quindi acquistare droghe in eccesso per avere una scorta, il che aggrava un po’ di più la situazione.

Leggi  l'ultimo elenco aggiornato e da non perdere!

Ci sono tensioni di fornitura per il calcio folinato, il nanocis, il salbutamolo o persino la nitrendipina. D’altra parte, la carenza di scorte è reale per Combantrin, Prednisone e Montelukast.

Tensioni anche per Amoxicillina, Alfatil e Flixotide. Se stai cercando qualche informazione in più su questo argomento, non esitare a chiedere al tuo farmacista o vai dal medico curante.

Quest’ultimo può in particolare aiutarti a sostituire determinate molecole in tutta sicurezza.

Non sostituire questi farmaci da soli poiché ciò potrebbe influire sulla tua salute. In ogni caso, il rischio di carenza continua a crescere, soprattutto per i corticosteroidi, il doliprane o anche gli sciroppi per la tosse.

Ci sono tensioni anche per Aspégic, Emend, Zinnat… È stata persino osservata un’interruzione del marketing per Imogam e Glucagen.

Lascia un commento