fbpx

Apple TV + rompe il tabellone con un film con Brad Pitt e il regista di “Top Gun: Maverick” sulla F1

Lo stesso per Apple TV +. Dopo cinque mesi di trattative, Apple Studios ha già chiuso il contratto da mantenere un succoso progetto senza titolo incentrato sulla Formula 1, con Brad Pitt e diretto da Joseph Kosinskiautore di blocco rompicapo più acclamato finora nel 2022: Top Gun: Maverick.

Kosinski tornerà con lo sceneggiatore Ehren Kruger, i produttori Jerry Bruckheimer e Chad Oman. La firma a sorpresa del progetto è Lewis Hamilton, il 7 volte campione del mondo di Formula 1 che agirà qui come produttore esecutivo e consulente. Plan B, la compagnia con cui Pitt ha vinto l’Oscar al miglior film come produttore 12 anni schiavofa anche parte del progetto.

Il film segui le orme di un pilota veterano uscito dalla pensione per fare squadra con nuovi talenti e competere contro i grandi piloti di Formula 1. Kosinski è l’autore dell’idea, come era successo con Top Gun: Maverick. Il sequel del classico degli anni Ottanta ha trascorso diversi anni in frigo dopo la morte di Tony Scott, fino a quando il regista non ha raccontato a Tom Cruise, con il quale aveva lavorato al film di fantascienza oblio, un concetto che gli era venuto in mente per recuperare il carattere popolare. Con una raccolta che sfiora già i 600 milioni di dollari in tutto il mondo, il sequel è una delle grandi sorprese del 2022.

La trattativa tra la produzione e la piattaforma di streaming è stata ritardata di diversi mesi, soprattutto a causa dei dettagli della distribuzione. Il film avrà un’esclusiva di almeno 30 giorni prima di raggiungere Apple TV+ (cosa già accaduta con Wolfwalker), anche se una fonte di The Hollywood Reporter ha affermato che la finestra potrebbe essere estesa a 60 giorni. Apple dovrà ora trovare un partner con cui distribuire il film nelle sale, ma non si sa se ciò accadrà prima o dopo le riprese.

La piattaforma e i vertici della produzione hanno raggiunto uno storico accordo sulla distribuzione degli utili nelle sale. Apple e i capi del film divideranno a metà le vendite dei biglietti per le sale, una mossa senza precedenti nel settore. Sia Kosinski che Bruckheimer dovrebbero raggiungere facilmente 8 cifre, mentre Pitt dovrebbe ricevere tra $ 40 milioni e $ 50 milioni.

Kosinski e Pitt stavano già cercando di far decollare un film di automobilismo chiamato Vai come l’infernoin cui l’attore avrebbe interpretato il pilota e designer di automobili Carroll Shelby in un progetto che voleva essere una sorta di scelto per la gloria nel mondo dei motori. alla fine lo era Le Mans ’66 quello che ha raccontato questa storia, con Shelby interpretato da Matt Damon.

Leggi  recensione del film più cruento dell'anno

Apple TV + vuole mantenere l’intero gioco

“Gli assassini della luna dei fiori” di Martin Scorsese.

Questo film ambientato nel mondo della Formula 1 è Il secondo grande progetto di Brad Pitt che finisce su Apple TV+. La piattaforma sarà la sede della sesta collaborazione tra l’attore e George Clooney, con il quale non lavorava dal 2008 con brucia dopo aver letto. La coppia reciterà nel nuovo film di Jon Watts, il regista dei tre film di Spider-Man di Tom Holland. Gli attori interpreteranno due lupi solitari che ricevono lo stesso incarico.

Apple TV+ ha superato quasi tutti i grandi attori di Hollywood grazie a una combinazione di pesanti controlli per i suoi protagonisti e regista e la flessibilità del servizio di streaming nella sua strategia di rilascio. Il thriller uscirà nelle sale prima di entrare a far parte del catalogo di Apple TV+, una concessione che è stata fondamentale per la piattaforma per vincere molti dei progetti più ambiti del settore negli ultimi mesi.

Apple è determinata a lavorare con chi è chi del settore. Il tuo servizio di streaming ha pagato più di 200 milioni di dollari per Argyle, il nuovo film di Matthew Vaughn in cui Henry Cavill interpreta una spia. La società pagherà una cifra ancora più alta per Gli assassini della luna dei fiori, il primo progetto di Martin Scorsese che unisce i suoi due attori preferiti: Leonardo DiCaprio e Robert De Niro. Sembra che non ci siano limiti la prima piattaforma di streaming a vincere l’Oscar per il miglior film grazie a CODA, l’impresa che è sfuggita a Netflix più e più volte.

Lavorano con Apple anche registi come Steve McQueen (con lampoun dramma storico incentrato sul bombardamento di Londra durante la seconda guerra mondiale), Ridley Scott (con il suo film su Napoleone Bonaparte) e Peter Farrelly (con Mi occupo della birrail suo primo film da allora Libro Verde), tra molti otto. Anche, la piattaforma sta per essere lanciata ballare per la vitail film drammatico di Cooper Raiff che ha vinto il premio del pubblico all’ultimo Sundance Festival.

Lascia un commento