fbpx

Amazon Prime Video ricrea la Terra di Mezzo a Londra per la prima mondiale di “The Rings of Power”

Londra ha chiuso ieri sera l’ultima tappa del lancio internazionale di gli anelli del potereil prequel di Il Signore degli Anelli, un viaggio iniziato a Los Angeles, passando per Città del Messico, Bombay e New York, per poi dare il tocco finale con una grande proiezione in un noto cinema della capitale britannica. Per celebrare il più grande lancio nella storia della piattaforma Amazon, Prime Video ha deciso di portare Middle Earth a Leicester Square in un evento spettacolare in cui era presente il giornale specializzato in serie televisive e film.

Tra attori, produttori, giornalisti e fan, quasi 2.000 persone hanno potuto vedere una stanza maestosa dominata da emozione, nervosismo e aspettativa i primi due episodi di una produzione che si apre il 2 settembre dopo quasi due anni di riprese in Nuova Zelanda. A partire dalla seconda stagione la produzione proseguirà nel Regno Unito, luogo ideale per festeggiare una festa di fine festa in cui era presente anche Jeff Bezos, che ha confessato al pubblico che i suoi figli lo avevano pregato di “non sbagliare” (don ‘t f*** it up in English) con il nuovo adattamento della leggendaria mitologia creata da JRR Tolkien quasi 70 anni fa.

I 22 membri del cast principale della serie hanno assistito alla prima; gli showrunner e capi del progetto, JD Payne e Patrick McKay; i produttori esecutivi Lindsey Weber e Callum Greene; i registi Wayne Che Yip e Charlotte Brändström; lo scrittore e produttore esecutivo Justin Doble; il compositore della serie Bear McCreary; lo scenografo Ramsey Avery; artista concettuale John Howe; Leith Mcpherson, insegnante di dialetto; e il direttore del casting Theo Park. L’unico assente degno di nota alla presentazione è stato lo spagnolo JA Bayona, intrappolato in Uruguay con le riprese del suo nuovo film, La società della neve.

La squadra degli “Anelli del potere”.

Ricreare la Terra di Mezzo

Un tappeto a forma di anello completamente immersivo ha guidato gli ospiti un viaggio attraverso i cinque regni della Terra di Mezzo mentre parla alla stampa e ai fan affollati all’ingresso dell’Odeon Luxe e del Cineworld a Leicester Square. Il centro del tappeto circolare lungo più di 600 metri era ancorato da una struttura alta 12 metri realizzata a mano che rappresentava i cinque regni raffigurati nella serie: la capitale elfica di Lindon; il regno nanico di Khazad-dûm; il regno insulare di Númenor; le Terre del Sud e il mondo dell’Uomo; e le Terre Selvagge, la casa dei Pelosi.

Leggi  Qual è la data di uscita di Amazon Prime Video?

Cinque lanterne personalizzate in rappresentanza dei cinque regni hanno illuminato la strada per la distribuzione lungo il tappeto, ognuna con diverse fonti di luce: fuoco e carbone per i Nani, le lucciole dei Pelosi, le lampade a olio di Númenor, le candele in gabbia degli abitanti delle Terre del Sud e lo splendore degli Elfi.

Cercando di catturare lo spirito della produzione, è stato progettato un ambiente di vita con una moltitudine di piante, erba, muschio, viti e 100 grandi alberi. Per chiudere i dettagli, è stato creato un ambiente su più livelli, imitando la topografia montuosa e aspra del mondo, con diverse altezze e punti di vista, con vegetazione che verrà riutilizzata o riciclata dopo l’evento.

I primi due episodi de “Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere” saranno presentati in anteprima su Prime Video il 2 settembre. I restanti sei verranno rilasciati il ​​venerdì, come risultato di uno a settimana.

Lascia un commento