fbpx

Amazon Prime Video fornisce per la prima volta i dati sul pubblico per mostrare “The Rings of Power”

Amazon lo ha annunciato questo fine settimana ESig. di il anelli: Il anelli di Può ha raccolto di più di 25 milioni di spettatori in giro per il mondo nel suo primo giorno di in onda su Prime Video. Secondo fonti dell’azienda, la premiere della serie sviluppata da JD Payne e Patrick McKay ha infranto tutto il record fino ad oggi per diventare la prima più importante di la storia di Primo video.

La conclusione più interessante lasciata dalla dichiarazione va oltre i dati stessi sull’audience. Questa è la prima volta che Prime Video fornisce numeri specifici per alcuni dei suoi prodotti. Finora, tutte le informazioni più o meno ufficiali che si conoscevano sulle anteprime di Amazon provenivano da una fonte esterna come Nielsen. Le uniche produzioni sulla piattaforma Jeff Bezos che si erano insinuate nella serie più seguita erano state I ragazzi Y la ruota del tempo.

Di in qualche modo aveva senso che le storie di Tolkien ci ha portato a questo momento di orgoglioun di storie più popolari di tutti il tempi e ai quali molti considerano la vera origine del genere fantasy. Sono così grato a The Tolkien Estate e ai nostri showrunner JD Payne e Patrick McKay, al produttore esecutivo Lindsey Weber, al cast e alla troupe. di la serie, per i suoi instancabili sforzi di collaborazione ed energia creativa illimitata. E sono le decine di milioni di fan che si divertono di Terra di Mezzo, chiaramente con la nostra stessa emozione, che siamo la nostra vera misura di successo”, ha festeggiato Jennifer Salekela testa di Amazon Studios.

I dati di consumo internazionale della sua concorrenza sono sconosciuti, la casa del drago, ma HBO Max si è già tirato fuori il petto con gli oltre 10 milioni di spettatori nel giorno della premiere del prequel di Game of Thrones. Nelle guerre di streaming, dove i dati sono sempre diffusi e vantaggiosi per le aziende che li forniscono, tutti sembrano vincere.

Leggi  un trailer per il survival horror FPS à la Jurassic Park

[Crítica: ‘Los anillos de poder’, una espectacular carta de presentación que deja con ganas de más]

Le critiche sono state più ricettive al ritorno nella Terra di Mezzo che al ritorno a Westeros.. Il prequel ispirato all’universo creativo di JRR Tolkien non provoca ancora il clamore della prima trilogia di Peter Jackson, ma ha superato la crisi creativa in cui è piombata la saga dopo i film di Lo Hobbit. In il giornale specializzato in serie televisive e film celebriamo la sua prima.

Con le sue luci e le sue poche ombre, gli anelli del potere è diventato in un trionfo per un Amazon Prime Video che era in gioco molto con la premiere del prequel Il Signore degli Anelli. L’avventura è appena iniziata, ma po ambizione, proposta artistica e possibilità della storia, siamo chiari: il biglietto per la Terra di Mezzo è solo andata“, abbiamo commentato nella nostra recensione sull’inizio della fiction.

gli anelli del potere È stata una notizia per più motivi, anche per l’industria audiovisiva spagnola sempre più influente. Il regista compare nei titoli di coda dei primi due episodi della serie più costosa della storia della televisione. John Anthony Bayonneil produttore Belen Atienzail direttore della fotografia Oscar Faura e gli assemblatori Giacomo Marti Y Bernat Villaplana. Alla fine ci sono anche i titoli di coda Montse Ribe Y Davide Martiillustri vincitori dell’Oscar per il miglior trucco e acconciatura per Il labirinto di Pan. Indipendentemente da chi, la serie di Il Signore degli Anelli È anche un marchio spagnolo.

Lascia un commento