fbpx

Alicia Vikander se ne va e la guerra viene dichiarata a Hollywood

Riluttante a fare un sequel dell’ultimo film Tomb Raider, MGM alla fine ha abbandonato il franchise. La battaglia per il recupero dei diritti è appena iniziata.

Anche nel 2022, dopo aver subito parecchi intonaci, sembra che sia ancora un compito difficile adattare dignitosamente le licenze dei videogiochi per il cinema o la televisione. Dopo la nuova delusione della recente serie cattivo ospite e l’insapore sonoro 2 e Inesplorato, uscite nelle sale quest’anno, niente di incoraggiante all’orizzonte. Gli studi continuano a fare affidamento sul fatto che basterà un superficiale simulacro di franchise di videogiochi per attirare folle (a volte con buone ragioni) e, non reinventando nulla, prosciugare una fonte comunque attraente di spunti creativi.

Anche la formula non ha funzionato per il Tomb Raider del 2018 con Alicia Vikander. Un successo pubblico molto contrastante per questo nuovo adattamento della leggendaria saga non ha chiaramente ispirato la MGM a proseguire i suoi sforzi per un sequel. Tuttavia, il dubbio persisteva quando la sceneggiatrice Misha Green aveva iniziato a scrivere una bozza per un potenziale Tomb Raider 2. Infine, sembrerebbe che il fallito adattamento di Lara Croft difficilmente si ripresenti. Almeno non sotto l’egida della MGM poiché la società ha appena perso i diritti.

“Firma qui, signorina Croft.”

Come riportato da L’involucro, I diritti esclusivi di MGM sulla licenza Tomb Raider terminato a maggio. Lo studio non ha voluto mantenerli e quindi ha abbandonato qualsiasi desiderio di produrre un sequel, se c’è un sequel. Non hanno commentato ulteriormente la loro scelta. In ogni caso, questa decisione ha comportato un importante capovolgimento della fortuna per il futuro di Lara Croft.

I diritti vengono quindi restituiti a Embracer Group, società di distribuzione di videogiochi europea. Qualcosa di insolito, l’azienda ha acquisito la licenza Tomb Raider da Square Enix nel maggio 2022, contestualmente la MGM ha rinunciato ai propri diritti. Embracer Group si è quindi ritrovato subito con l’oro tra le mani, senza essere legato a un progetto che non gli si addiceva.

Leggi  'Senza limiti', Álvaro Morte e Rodrigo Santoro brillano in un'epica serie Amazon da abbinare

Tomb Raider: foto Alicia VikanderLara vedrà la luce alla fine del tunnel?

La società di videogiochi ha quindi concordato con la società di produzione cinematografica GK Film per far rivivere il franchise per il grande schermo. Graham King (capo di GK Film) si è detto pronto a ricevere offerte dagli studios per acquisire i diritti di adattamento e, secondo fonti di L’involucrosarebbe in corso una feroce asta.

Il futuro di Tomb Raider dipenderà quindi da chi lo acquisterà, ma anche dalle intenzioni di Embracer Group. Il suo Lars Wingefors, ha affermato in particolare che ha visto un grande potenziale, non solo nei sequel, ma anche nei remake, nei reboot, negli spin-off e nei progetti transmediali […] per Tomb Raider.

Nonostante il suo desiderio di riprenderselo, Alicia Vikander non è più attaccata al ruolo dell’avventuriera per il momento. Con Misha Green fuori dal giro, è un nuovo inizio e una nuova possibilità per Hollywood di fare molto meglio Tomb Raider (o crash ancora di più).

Lascia un commento