fbpx

8 film spagnoli disponibili su Netflix per scoprire nuovi talenti in occasione della Giornata del cinema spagnolo

Il 6 ottobre si festeggia il Giornata del cinema spagnolo, una data molto speciale in cui rivendicare il nostro cinema come patrimonio culturale e anche come qualcosa di identitario. E l’impronta spagnola nella settima arte non sarebbe possibile senza gli attori ei membri del team tecnico dietro ogni produzione, che in realtà sono l’anima di tutti loro.

In occasione di questo importante giorno, Netflix ha creato la sezione La Spagna dà per il cinemache include titoli di film con un timbro spagnolo e dove spiccano anche alcuni nuovi attori e attrici con molto talento.

[Antonio de la Torre: “El cine español necesita dar con la manera de contar nuestras historias y forma de vivir”]

‘Attraverso la mia finestra’


L’adattamento della saga giovanile di Ariana Godoy, una delle scrittrici più lette da quando ha iniziato su Wattpad, è stato uno dei più grandi successi di Netflix da quando è stato presentato in anteprima alla fine del 2021. Raquel racconta la storia di Raquel, che è stata pazza per Ares per tutta la vita, il suo aspetto affascinante e misterioso vicino di casa. Raquel ha un obiettivo molto chiaro: far innamorare Ares di lei.

È già stato confermato che avrà una seconda e una terza parte e che riporterà in scena i giovani attori Clara Galle e Julio Peña. Partecipa anche quest’ultimo Berlinolo spin-off di La rapina di denaro.

[‘A través de mi ventana’, el ‘Cincuenta sombras de Grey’ adolescente de Netflix, según sus protagonistas]

‘arcobaleno’


Dopo aver attraversato il Festival di San Sebastian, il lungometraggio e l’adattamento gratuito di Il mago di Oz di Paco León, con Dora (Dora Postigo), un’adolescente con uno straordinario talento per la musica e un’energia interiore difficile da contenere.

Dopo una forte discussione con il padre nel giorno del suo compleanno, Dora esce di casa in compagnia del suo cane Toto e inizia un viaggio alla ricerca della madre, che non ha mai incontrato perché scomparsa da piccola.

Ha anche carmen maura, carmen machi, Luigi Bermejo, Hovik Keuchkerian, Samanta Hudson, Carmina Barrios, Soraya Yasmine e Rossy de Palma nel cast.

[Paco León: “Para ti puedo ser director, pero muchas veces voy por la calle y soy el puto Luisma”]

‘Eravamo canzoni’


Maca ha 30 anni, goffa per natura, si gode la vita a sorsi e cerca di essere felice. Spreca i suoi talenti lavorando come assistente di un tirannico influencer di moda e esce con ragazzi con cui non riesce mai a impegnarsi emotivamente. Insieme alle sue due amiche, Jimena e Adriana, è riuscita a trasformare Madrid in una città dove tutto è possibile. Tutto sembra andare bene, fino a quando Leo, il suo grande amore ed errore, torna nella sua vita per capovolgere tutto.

Questa commedia romantica basata sulla biologia canzoni e ricordi di Elísabet Benavent e diretto da Juana Macías, ti farà vivere una storia di amore e odio con Maca e le sue amiche, facendoti sentire riflesso nella loro vita quotidiana mentre ti chiedi come i personaggi possano uscire dal circuito in cui vivono.

“Le ragazze di cristallo”


Dopo che la star del National Classical Ballet si è tragicamente suicidata, Irene viene scelta per prendere il suo posto nella più grande produzione di balletto della compagnia: Giselle. Ormai bersaglio di tutta la gelosia e la crudeltà dei suoi coetanei, Irene trova un’amica nella nuova ballerina, Aurora, un’adolescente solitaria dominata dalla madre.

Leggi  il predatore indiano viene rivelato in un trailer muscoloso

Isolate e spinte dal sacrificio per riuscire a ballare, il rapporto tra Irene e Aurora diventa sempre più stretto, oltre che ossessivo. Insieme fuggono in avanti alla ricerca di se stessi.

Jota Linares dirige questo dramma dopo il successo di Chi porteresti su un’isola deserta?con María Pedraza e Paula Losada.

[‘Las niñas de cristal’: Así se rodó el gran duelo de las dos actrices secundarias del momento en el cine español]

‘fino al cielo’


In fino al cielo, diretto da Daniel Calparsoro, Miguel Herrán interpreta Ángel, un giovane la cui vita è cambiata da una conversazione con Estrella in quella discoteca. Dopo una lite con Poli, il fidanzato possessivo della ragazza, scopre che Ángel ha un talento per mettersi nei guai e, soprattutto, per uscirne. Per questo lo incoraggia a unirsi a una banda di attrattori che tiene sotto controllo l’intera polizia di Madrid e trasforma la sua esistenza in tutto o niente.

Ángel inizia rapidamente a scalare una piramide di rapine, denaro nero, affari loschi e avvocati corrotti che lo porteranno a essere messo alle strette da Duque, un detective instancabile che non si fermerà finché non avrà terminato la sua carriera. Il cast comprende anche Asia Ortega e Ajax Pedrosa.

[‘Hasta el cielo’, el thriller de Daniel Calparsoro, se convertirá en serie de Netflix]

‘Centauro’


Ancora, Daniel Calparsoro (direttore di fino al cielo) ci regala una storia con giovani star come Àlex Monner e Begoña Vargas in a remake del film bruciato, di Yann Gozlan. In esso, Rafa, dedito alle emozioni forti e alla velocità, lotta per diventare un motociclista professionista, finché non scopre che la madre di suo figlio ha un debito con i trafficanti di droga.

‘Le leggi del confine’


Questo adattamento del romanzo di Javier Cercas viaggia nell’estate del 1978, dove Ignacio Cañas (Marcos Ruiz) è uno studente di 17 anni introverso e un po’ disadattato che vive a Girona. Quando incontra Zarco (Chechu Salgado) e Tere (Begoña Vargas), due giovani criminali della Chinatown della città, si ritrova immerso in una corsa inarrestabile di furti, rapine e rapine.

È stato il vincitore di cinque premi Goya, tra cui quello per la migliore sceneggiatura non originale e il nuovo attore per Chechu Salgado.

‘Raduno’


Ambientato nei Paesi Baschi, nel 1609, il film è ambientato in un momento in cui gli uomini della regione sono andati per mare. Il giudice Rostegui, incaricato dal re di purificare la regione, fa arrestare e accusare di stregoneria alcune giovani donne della zona. Decide di fare tutto il necessario per convincerli a confessare ciò che sanno della congrega, una cerimonia magica durante la quale il Diavolo presumibilmente inizia i suoi servi e si accoppia con loro.

Raduno È stato il film più premiato ai Goya Awards 2017. È diretto da Pablo Agüero e vede la partecipazione di Amaia Aberasturi, Yune Nogueiras o Garazi Urkola, tra gli altri.

Lascia un commento