fbpx

5 film chiave nella carriera di Jamie Lee Curtis e dove trasmetterli in streaming

Jamie Lee Curtis è in Spagna per promuoverne la comparsa Halloween: la fineil film che -in teoria- culminerà la sua presenza nella popolare saga horror che ha lanciato la sua carriera con la premiere nel 1978 di La notte di Halloween. La figlia di Janet Leigh e Tony Curtis, due leggendarie star della classica Hollywood, trascorrerà questa notte a il formicaio prima di continuare domani con la sua giornata di interviste a Madrid.

Sebbene la sua carriera non sia compresa senza il personaggio di Laurie Strode, che ha interpretato 7 volte, la sua filmografia è molto più vendicabile di quanto possa sembrare a prima vista. Questi sono i cinque film che devi vedere (e dove puoi farlo) per capire la figura di Jamie Lee Curtis.

[Ana de Armas: “En Hollywood haces algo de éxito y te ofrecen lo mismo, ojalá ‘Blonde’ cambie eso”]

‘Notte di Halloween’ (1978)

Jamie Lee Curtis nel primo film della saga di “Halloween”.

di cosa si tratta

Durante la notte di Halloween, Michael, sei anni, uccide la sua famiglia con un coltello da cucina. Viene ricoverato in un ospedale psichiatrico dal quale fugge quindici anni dopo, precisamente alla vigilia di Halloween. Lo psicopatico torna nella sua città e commette una serie di omicidi. Nel frattempo, uno dei medici dell’ospedale psichiatrico lo rintraccia.

che motivo c’è per vederla

Halloween: la fine uscirà nelle sale per concludere presumibilmente il viaggio iniziato da Jamie Lee Curtis 44 anni fa con la più famosa saga di film horror, un classico di tagliatore che ha dato origine ad altri 12 sequel (È difficile credere che Universal non continuerà a sfruttare un marchio più popolare, indipendentemente dal fatto che abbia o meno il ultima ragazza originale). Il miglior omaggio possibile è rivisitare il film che ha dato inizio a tutto, un’opera fondamentale nel genere che da allora è stata imitata più e più volte. Tornarci è sempre un successo. Chi vuole recuperare i due precedenti film di David Gordon Green può vedere l’altro La notte di Halloween su Netflix e Halloween uccide su Movistar Plus+.

Disponibile in: Filmin e Starzplay

‘Un pesce chiamato Wanda’ (1988)

Jamie Lee Curtis in

Jamie Lee Curtis in “Un pesce chiamato Wanda”.

di cosa si tratta

Un gruppo di criminali organizza un piano per rubare una preziosa collezione di diamanti dalla gioielleria Hatton Gardens di Londra. Tra loro c’è l’affascinante Wanda, che proverà un doppio gioco per tenere per sé il bottino. La cosa brutta è che solo George, il capo della banda, sa dove sono nascosti i gioielli, ma è stato incarcerato.

che motivo c’è per vederla

Jamie Lee Curtis ha ricevuto la prima delle sue 7 nomination ai Golden Globe (ne ha due, per la serie cara di carta e il film Bugie rischiose) per il divertente Un pesce di nome Wanda, una sitcom esilarante in cui ha lavorato fianco a fianco con molti dei membri dei Monty Python. La miscela tra il caratteristico umorismo britannico della banda, la commedia romantica e una storia di rapine era irresistibile e Kevin Kline ha vinto un Oscar come miglior attore non protagonista per il ruolo di Otto, il ladro che perdeva la pazienza ogni volta che veniva chiamato idiota . Un classico che non deve passare inosservato.

Disponibile in: film

‘Cattive bugie’ (1995)

Jamie Lee Curtis in

Jamie Lee Curtis in “Le vere bugie”.

di cosa si tratta

L’agente speciale Harry Tasker conduce una doppia vita. Harry parla sei lingue, conosce e padroneggia tutte le forme di controspionaggio e lavora come spia internazionale per Omega, un’agenzia governativa top secret incaricata di neutralizzare il terrorismo nucleare. Per motivi di sicurezza nazionale, Harry nasconde la sua vera professione alla moglie Helen, che inizia ad annoiarsi con l’uomo grigio e di routine che, secondo lei, si dedica alla vendita di computer. Harry, che ha le risorse e il coraggio per salvare il suo paese, potrebbe non essere in grado di salvare il suo matrimonio. Ma quando Helen scopre la vera professione del marito, entusiasta della notizia, decide di aiutarlo a porre fine a un comando fondamentalista che sta pianificando un sanguinoso attentato.

Leggi  La serie spagnola che ha superato 'Stranger Things' in cima a Netflix e che nessuno si aspettava - Serie di notizie

perché devi vederla

Jamie Lee Curtis non è mai stato così vicino a una nomination all’Oscar come con Bugie rischiose, l’unica collaborazione nella sua carriera con Arnold Schwarzenegger e James Cameron. L’attrice ha vinto il Golden Globe per la sua esilarante apparizione nei panni di Helen, una donna che crede che il suo (apparentemente) noioso marito sia un grigio venditore di computer quando in realtà è una spia con una doppia vita. Il divertente e sensuale spogliarello che l’attrice fa davanti al marito -senza sapere che è lui quello nell’ombra- è uno dei momenti più iconici della carriera della figlia di Tony Curtis e Janet Leigh.

Incassi al botteghino: 1.515 milioni di dollari.

Disponibile in:Disney+

[‘Puñales por la espalda’ ya está en Netflix: Todo lo que sabemos del futuro de su nueva y millonaria saga]

‘Pugnali nella schiena’ (2019)


di cosa si tratta

Quando il famoso romanziere di gialli Harlan Thrombey viene trovato morto nella sua villa subito dopo il suo 85° compleanno, il curioso e cortese detective Benoit Blanc viene misteriosamente reclutato per indagare. Si muoverà tra una rete di false piste e bugie interessate per cercare di scoprire la verità dietro la morte prematura dello scrittore.

perché guardarlo

pugnali nella schiena recuperato la tradizione del ‘whodunnit‘, un genere il cui interesse è scoprire chi è l’assassino e che è stato reso popolare dalla scrittrice Agatha Christie con romanzi come dieci neri. Con il mitico gioco di Cluedo come altro riferimento principale, Rian Johnson (Star Wars: Gli ultimi Jedi) mette tutti gli ingredienti in uno shaker per creare un intrattenimento che si aggiorna e rende omaggio ai suoi referenti, giocando costantemente con le aspettative dello spettatore.

Un giocoso Daniel Craig interpreta il detective che deve trovare il colpevole dell’omicidio di un famoso scrittore di romanzi gialli. Tra i sospettati ci sono Toni Collette, Don Johnson, Chris Evans e Jamie Lee Curtis che torna alla commedia che le ha dato tanta gioia nella sua carriera.

Disponibile in: HBO Max

[Crítica: ‘Todo a la vez en todas partes’, el multiverso más emocionante y original del año ]

“Tutto in una volta ovunque” (2022)


di cosa si tratta

Quando una spaccatura interdimensionale altera la realtà, Evelyn (Michelle Yeoh), un’immigrata cinese negli Stati Uniti, viene catapultata in un’avventura selvaggia in cui solo lei può salvare il mondo. Persa negli infiniti mondi del multiverso, questa eroina inaspettata deve sfruttare i suoi nuovi poteri per combattere gli strani e sconcertanti pericoli del multiverso mentre il destino del mondo è in bilico.

che motivo c’è per vederla

Sono tempi difficili per l’originalità negli uffici dei grandi studi di Hollywood. O forse lo stiamo cercando nei posti sbagliati. La coppia di professionisti creata da Dan Kwan e Daniel Scheinert dimostrano con Tutto subito ovunque che un altro tipo di cinema commerciale è possibile.

Seguendo una mappa stradale segnata dal Matrice delle sorelle Wachowski, i Daniels hanno lasciato l’industria e il pubblico a bocca aperta con uno dei blockbuster più fantasioso, spregiudicato ed emozionante degli ultimi anni, un’incursione nelle possibilità narrative del multiverso che ha lasciato la Marvel in un semplice artificio. Il film è un veicolo al servizio di Michelle Yeoh, ma Jamie Lee Curtis divora lo schermo nel ruolo di un particolare funzionario pubblico.

Disponibile in: Movistar Plus+

Lascia un commento