fbpx

3 serie in anteprima consigliate da guardare questo fine settimana su Netflix, HBO Max e Apple TV +

Con il venerdì arriva il tanto atteso momento per iniziare a programmare il nostro tempo libero. Oltre alle novità che ci portano le liste dei film, abbiamo la possibilità di goderci l’offerta delle piattaforme di streaming a casa, per questo in questa raccomandazione settimanale vi portiamo tre serie in anteprima da guardare questo fine settimana dal 26 al 28 agosto su Netflix, HBO Max e Apple TV+.

Se stai cercando qualcosa per i più piccoli o da guardare in famiglia, Netflix ha pubblicato una tenera storia basato sul gioco dei bambini L’Odissea di Ollie dello scrittore e illustratore William Joyce. Per i fan delle distopie post-apocalittiche, è tempo di scoprirle vedere, che ha appena lanciato la sua terza e ultima stagione su Apple TV +. E, naturalmente, non puoi mancare la casa del drago; Se avevi dei dubbi, è ora di unirti al fenomeno ora che inizia, perché la sua prima non ha deluso.

‘See’ – Stagione 3 (Apple TV+)

Jason Momoa nella terza stagione di “See”.

di cosa si tratta

Nella terza stagione ci troviamo un anno dopo che Baba Voss ha sconfitto suo fratello e nemesi, Edo. Ora vive nei boschi lontano dalla sua famiglia, ma quando uno scienziato trivantiano sviluppa una nuova forma devastante di armi da veggente che minaccia il futuro dell’umanità, Baba torna per proteggere la sua tribù.

che motivo c’è per vederla

Questa serie post-apocalittica pone un futuro in cui la specie umana ha perso il senso della vista. Da allora, la società ha dovuto trovare nuovi modi per interagire, costruire e cacciare per sopravvivere. Il potere della vista è diventato un mito che viene messo in discussione quando una coppia di gemelli nasce con la capacità di vedere.

Oltre a Jason Momoa nel ruolo principale, questa distopia ha anche il suo sceneggiatore, Steven Knight, il creatore di Peaky Blinderse il suo regista, Francis Lawrence, responsabile della saga di I giochi della fame. Con otto episodi, questa puntata sarà l’ultima della serie.

‘Ollie è perso’ (Netflix)

'Ollie is lost', la tenera miniserie Netflix sull'amore, la perdita e come ritrovare la strada di casa

‘Ollie is lost’, la tenera miniserie Netflix sull’amore, la perdita e come ritrovare la strada di casa

Netflix

di cosa si tratta

Un’avventura epica su un giocattolo smarrito che affronta i molti pericoli dell’infanzia mentre viaggia per la campagna alla ricerca dell’amico che lo ha perso. Una storia commovente dedicata al bambino che è in ognuno di noi.

Leggi  un artista degli effetti speciali si sofferma sul suo lavoro infernale con lo studio

che motivo c’è per vederla

Basato sul gioco dei bambini L’Odissea di Ollie Dallo scrittore e illustratore William Joyce, la miniserie non solo narra le avventure di un tenero coniglio di pezza, ma mostra anche la prospettiva di un ragazzo che, con lui, ha perso un amico e parte dei suoi ricordi.

Nei suoi quattro episodi, mostra che l’amore può resistere al passare del tempo e che non importa quanti anni passano, rimane sempre. Inoltre, esplora anche argomenti come la perdita di una persona cara o addirittura il bullismo. Una tenera storia di famiglia con un messaggio finale potente e ottimista.

“La casa del drago” (HBO Max)

La principessa Rhaenyra sul poster

La principessa Rhaenyra sul poster “La casa del drago”.

di cosa si tratta

Ambientata due secoli prima degli eventi visti nella prima serie del franchise, questa storia ruota attorno alla Casata dei Targaryen, da prima della loro caduta e della successiva guerra civile, nota come la Danza dei Draghi. Basato su fuoco e sangue di George RR Martin, ci mostra il regno di Viserys Targaryen e la lotta che sorgerà per occupare il tanto atteso Trono di Spade.

che motivo c’è per vederla

Dopo tanti tentativi abbiamo finalmente davanti a noi il nuovo Game of Thronesil suo legittimo erede, una serie la cui premiere è riuscita a convincere anche i più scettici, che avevano promesso di non tornare a Westeros dopo la controversa conclusione della serie originale nel 2019.

Oltre a un budget che brilla sullo schermo e a un cast eccezionale, questa storia incentrata sulla Casa Targaryen ha anche tutto ciò che ci ha conquistato la prima volta che siamo entrati in questo universo: strategia politica, patti matrimoniali, tradimenti, battaglie spettacolari, un matrimonio rosso, segreti, profezie, il trono di ferro e, naturalmente, draghi, molti draghi. la casa del drago non delude.

Lascia un commento