fbpx

3 serie consigliate da guardare questo fine settimana su Movistar Plus+, Disney+ e ATRESplayer PREMIUM

È finalmente venerdì, il momento di dedicare il nostro tempo libero al cinema con i film che arrivano in cartellone o guardando episodio dopo episodio sul divano. Per chi preferisce il piano fatto in casa, ve lo portiamo noi tre prime raccomandazioni è appena arrivato sulle piattaforme di streaming per godersi il weekend dal 30 settembre al 2 ottobre.

Se le maratone fanno per te, ieri è arrivato il giovedì Movistar Plus+ L’atteso Oscuramentol’adattamento del popolare podcast il grande blackout che ha riunito il who’s who della regia e della sceneggiatura in Spagna. In ATRESplayer PREMIUM puoi aggiornarti sull’adattamento della saga che ha assegnato a Carmen Mola il Premio Planeta prima che un nuovo episodio venga presentato in anteprima domenica. Chiudiamo le raccomandazioni con Il vecchiouna serie d’azione con Jeff Bridges che ha appena pubblicato i suoi primi due capitoli in Disney+ dopo essere stato uno dei successi dell’estate negli Stati Uniti.

‘Il vecchio’ (Disney+)


di cosa si tratta

Basata sull’omonimo bestseller di Thomas Perry, la storia è incentrata su “Dan Chase”, un ex membro della CIA in pensione che vive ai margini della società. Con la ricomparsa di un killer noto a Chase, il vecchio agente si rende conto che per assicurarsi il suo futuro deve fare i conti con il suo passato.

che motivo c’è per vederla

finalmente arriva in Spagna Il vecchio, uno dei successi dell’estate. Caratterizzata da tattiche di spionaggio della vecchia scuola, la serie è un avvincente mix di Gli americani Y Patria. Le scene d’azione in mischia sono magistralmente girate da Watts, e Bridges dà vita a un ex agente convincente e segnato dalle intemperie. che si dimostra agile, intelligente e persuasivo nelle conversazioni, e capace di surclassare uomini più giovani di lui nei combattimenti corpo a corpo, grazie all’esperienza che gli anni portano.

Dialoghi eleganti, una trama intrigante e immagini molto elegantila proposta è completata da un calco in cui ogni pezzo è preciso e in cui Amy Brenneman (Gli avanzi), Alia Shawkat (Cerca festa), Bill Hecks (Gli avanzi) e Hiam Abbass (Successione).

[Jeff Bridges es un héroe de acción en ‘The Old Man’ tras superar un cáncer: su serie llega a Disney+]

‘Blackout’ (Movistar Plus+)


di cosa si tratta

Una tempesta solare colpisce la Terra provocando un diffuso blackout. In questa nuova realtà vengono sviluppate cinque storie di personaggi che lottano per adattarsi a un mondo senza elettricità, telecomunicazioni o mezzi di trasporto, in cui devono affrontare i loro bisogni, istinti e paure più elementari.

che motivo c’è per vederla

Oscuramento È un progetto senza precedenti in Spagna. Movistar Plus+ ha riunito uno straordinario gruppo di registi e sceneggiatori per portare il podcast sullo schermo il grande blackout, da Rodrigo Sorogoyen a Isaki Lacuesta passando per Isabel Peña o Rafael Cobos. Il grande successo di questa fiction molto meno distopica di quanto avremmo creduto solo un paio di anni fa in una potente miniserie che brilla di più quando si impegna in una conversazione diretta con la crisi del coronavirus e le conseguenze emotive e sociali che questo ha lasciato sulla sua scia.

Leggi  New Generation 2 svela il suo grande male in una nuova immagine promettente

Sebbene il suo coordinatore creativo, Fran Araújo, abbia confessato a il giornale specializzato in serie televisive e film di aver rifiutato l’etichetta antologica, Oscuramento La stessa cosa accade alla maggior parte delle serie composte da storie (per lo più) indipendenti. I suoi risultati sono irregolari, anche se tutti i capitoli hanno dettagli che valgono la pena (come la scena della seggiovia nell’episodio di Alberto Rodríguez e Rafael Cobos). I più importanti sono il primo (incentrato sulla gestione delle crisi a livello istituzionale), il secondo (esplorando la risposta degli ospedali alla tragedia) e l’ultimo (la storia di una donna che si rende conto di aver bisogno di un cambiamento nella propria vita).

[Así se hizo ‘Apagón’, la serie más ambiciosa de Movistar: “No se ha hecho algo así dentro o fuera de España”]

‘La sposa gitana’ (ATRESplayer PREMIUM)


di cosa si tratta

Elena Blanco, ispettore omicidi della BAC (Brigata per l’analisi dei casi), è una donna ossessionata dal lavoro e tormentata da un oscuro evento del suo passato. Cerca di spaventare i suoi fantasmi con alcol, sesso e musica, mentre cerchi il colpevole dell’omicidio di Susana Macaya, una giovane gitana scomparsa dopo il suo addio al nubilato e con la quale qualcuno ha eseguito un macabro rituale che riproduce la sua morte sorella sette anni fa. La grande incognita è che l’assassino di Lara sta scontando una pena da allora, quindi o ha un imitatore… o c’è un innocente in prigione.

che motivo c’è per vederla

C’erano molte aspettative per l’adattamento in serie della popolare saga poliziesca con protagonista l’ispettore Elena Blanco che le ha conferito a Carmen Mola (pseudonimo dei tre scrittori e sceneggiatori che hanno creato la figura letteraria spagnola più misteriosa degli ultimi anni) il Planet Award.

Paco Cabezas (Ciao) ha catturato l’essenza malsana e seducente del materiale di partenza con un adattamento audiovisivo che è stato già paragonato a due capolavori di thriller a metà tra il terrore e la psicologia, come Il silenzio degli agnelli Y Sette. Con la doppia premiere su ATRESplayer PREMIUM e il lancio su Antena 3 del primo episodio (battendo il pubblico di L’isola delle tentazioni), è chiaro che questa è una grande scommessa per il Gruppo Atresmedia nel resto dell’anno. Ora tutto ciò che resta è che il resto degli episodi sia all’altezza del suo buon inizio.

[De cómo ‘La novia gitana’ es ‘El silencio de los corderos’ patrio]

Lascia un commento