fbpx

3 politiche perfette per abbuffarsi di piattaforme di streaming

Il weekend dal 3 al 5 giugno, approfittando del ritorno di Borgen Con una quarta stagione su Netflix, ti forniremo tre consigli sulle serie politiche per sapere cosa guardare sulle piattaforme di streaming.

Nel catalogo HBO Max puoi trovare veep, una delle migliori commedie dell’ultimo decennio, con protagonista la pluripremiata Julia Louis-Dreyfus; in filminun’altra grande satira del potere, Parlamento, che presto debutterà con la sua seconda stagione. E, naturalmente, la sua Borgensia per ricordarlo che per recuperare il ritardo se non l’avessi mai visto, e di cui hai le prime tre stagioni disponibili su Netflix.

“Borgen” (Netflix)


di cosa si tratta

Borgen è il termine colloquiale per il Palazzo di Christiansburg, la sede dei tre poteri di stato e l’ufficio del Primo Ministro della Danimarca. La serie segue la performance di Birgitte Nyborg, la prima donna a ricoprire quella posizione.

perché dovresti vederlo

Nelle prime stagioni, la serie segue la vita personale del primo ministro, con la sfida che ciò comporta come prima donna in carica; i patti che si fanno e quelli che si rompono con l’opposizione; e come si condiziona a vicendaIl rapporto tra media e potere statale. È la migliore serie politica dai tempi di The West Wing of the White House..

La televisione pubblica danese DR e Netflix hanno collaborato per riportare in vita l’iconica Brigitte Nyborg, l’ex presidente ed ex leader dei moderati che vedremo servire questa volta come ministro degli Esteri danese nella quarta stagione. torna anche tu Birgitte Hjort Sørensen come Katrine Fonsmark, e vecchie conoscenze dell’universo politico di Borgen come Torben Friis, Anne Sophie Lindenkrone, Philip Christensen e Pia Munk.

‘Veep’ (HBO Max)


di cosa si tratta

La senatrice Selina Meyer viene inaspettatamente promossa a Vice Presidente degli Stati Uniti (Veep). Dopo essere entrata in carica, si rende conto di quanto sia impreparata a questo. Inoltre, quanto sia irrilevante, anche se ciò non impedirà a lei e al suo team di consulenti di essere coinvolti nelle controversie e nei pasticci politici più assurdi che possiamo immaginare, la maggior parte causati da loro stessi.

Leggi  'Una questione privata', la serie di avventure con Jean Reno e Aura Garrido che "potrebbe essere lo spagnolo Sherlock Holmes" - Serie di notizie

perché dovresti vederlo

Quando Donald Trump ha vinto le elezioni presidenziali negli Stati Uniti, era comune trovare persone sui social network che si chiedevano quando la realtà politica era diventata un episodio di veep. “I tuoi sceneggiatori sono molto migliori dei nostri!”, ha detto anche il suo showrunner (David Mandel) prima della premiere della settima stagione.

Questa commedia politica immagina un Campidoglio pieno di persone incompetenti con troppo ego, che fanno satira sul sistema dei partiti, sul lavoro dei media e sulle manipolazioni della retorica politica. Julia Louis-Dreyfus è magnifica nei panni di Selina narcisista, egoista e misantropica. Veep è la serie con gli insulti più sofisticati e grossolani della televisione. È una grande commedia. E una rappresentazione realistica del gioco politico.

‘Parlamento’ (film)


di cosa si tratta

Samy, giovane assistente parlamentare francese, parte nel peggior momento possibile: poche settimane dopo il referendum sulla Brexit. Con la vertigine di una prima giornata di lavoro, Samy dovrà affrontare le sciocchezze dell’attuale politica europea, ingarbugliata tra eccessiva burocrazia, merletti vari e un pericolosissimo cocktail di culture, ideologie e sensibilità.

perché dovresti vederlo

Unisce alla perfezione umorismo e politica per criticare senza mezzi termini l’esistenza della stessa istituzione europea, incapace di imporsi nelle situazioni più critiche. Anche la serie si tuffa questioni più controverse che esistono in ogni paese europeoin un modo tanto critico quanto divertente e mostrando che tutti i temi hanno il loro lato comico.

Parlamento È una satira brutale che non lascia pupazzi con la testa. Ride della destra, della sinistra, dei verdi, dei pro-Brexiter, degli anti-Brexiter e di tutto il resto. Giochi di potere in puntate di meno di mezz’ora che ci ricordano che ogni decisione politica è motivata da interessi particolari, di partito o di qualche lobby.

Lascia un commento