fbpx

3 film consigliati da guardare durante il fine settimana su Netflix, Apple TV+ e Disney+

Se vuoi concludere il lungo weekend con una maratona di bei film, in il giornale specializzato in serie televisive e film abbiamo preparato raccomandazioni che vanno dalle anteprime sul cartellone a tre gioielli che puoi vedere comodamente dal tuo divano. Come ogni sabato, vi portiamo noi tre film che sono disponibili nel piattaforme di streaming.

Approfittando dell’imminente premiere di Avatar: Il senso dell’acqua Nelle sale è tempo di viaggiare indietro nel tempo e rivedere il film del 2009 con cui James Cameron ha fatto la storia del cinema. Il sequel è una continuazione diretta di Avatarquindi è una buona idea rinfrescare trame e personaggi prima che Sully e Neytiri rientrino nei cinema.

Completiamo le raccomandazioni del fine settimana con due potenti anteprime che saranno viste direttamente sulle piattaforme. In Netflix potete vedere l’ennesima versione di pinocchio: quando sembrava che la famosa fiaba italiana fosse esaurita (l’ultima versione della Disney con Tom Hanks non ha fatto favori), Guillermo del Toro sorprende con una recensione brillante e rischiosa che comprende anche lo stesso Mussolini. Apple TV+ è già stata presentata in anteprima verso la libertàla prima premiere di Will Smith dalla famigerata notte in cui ha vinto l’Oscar come miglior attore e ha aggredito Chris Rock sul palco in pochi minuti.

[Premios Goya 2023: en qué plataformas puedes ver las películas nominadas]

‘Pinocchio di Guillermo del Toro’ (Netflix)


in cosa consiste

Il film, che ha richiesto tre anni di riprese, rende un vero omaggio all’approccio poco ortodosso e non lineare di Robert Downey Sr. mentre coglie la decisione di intraprendere il suo ultimo progetto cinematografico, che ha coinciso con i suoi ultimi giorni. Una riflessione surreale e sentimentale sulla vita, una celebrazione della creazione artistica senza regole che si sbarazza strada facendo della propria manualità.

perché dovresti vederlo

L’ossessione dell’industria cinematografica per personaggi come Tarzan, Pinocchio e Peter Pan ha una spiegazione: sono passati così tanti anni dalla morte dei loro creatori che le case di produzione non devono più pagare royalties per adattare le loro storie per lo schermo. Tuttavia, Solo perché puoi fare qualcosa non significa che dovresti farlo.. Questa è la morale della versione insensata e disastrosa pinocchio che ha debuttato quest’anno Robert Zemeckis su Disney +. Quando sembrava che il burattino più famoso della letteratura fosse creativamente esaurito, Guillermo del Toro se n’è andato a bocca aperta critica e pubblico con la sua personale interpretazione del classico di Carlo Collodi.

Premio Oscar per la forma dell’acqua è uscito dall’animazione della mano del suo co-regista Mark Gustafson. Attingendo alle illustrazioni di Gris Grimly, la coppia di registi ha creato una versione trionfante del personaggio in cui c’è spazio per l’ascesa del fascismo in Italia e per una dura critica al capitalismo. La bellezza delle sue immagini, l’ossessione fino all’ultimo dettaglio e la rivendicazione dello stop-motion come tecnica sono alcuni degli argomenti per avvicinarsi a uno dei grandi gioielli di Netflix nel 2022. Non fatevi ingannare dalla saturazione di Pinocchi: stavolta ne vale la pena.

“Verso la libertà” (Apple TV+)


in cosa consiste:

Ispirato alla commovente storia vera di un uomo disposto a tutto per la sua famiglia e per la libertà. Quando Peter, un uomo schiavo, rischia la vita per scappare e tornare dalla sua famiglia, intraprende un pericoloso viaggio di amore e resilienza.

perché dovresti vederlo

Will Smith ha promesso che non avrebbe mai girato un film sulla schiavitù perché non volevo contribuire alla continua dimostrazione di brutalità contro i neri. Questo è stato uno dei motivi per rifiutare l’offerta di Quentin Tarantino di recitare. Django Unchained dieci anni fa. Sulla carta, è sorprendente che il vincitore dell’Oscar per il metodo williams accetterà la chiamata di Antoine Fuqua (Giorno d’allenamento).

Leggi  I creatori di 'The Rings of Power' rompono il silenzio e sono onesti sulle critiche: "La cosa più difficile è stato sentire che questo era fare soldi" - Serie di notizie

Dopo aver visto il suo ultimo lavoro si capiscono meglio le motivazioni dell’attore: il nuovo film di Apple TV+ ritrae il suo protagonista non come una vittima, ma come un eroe d’azione che si fa strada, qualunque sia il costo, verso la libertà, come indica il nome stesso del film. Le scene di violenza nei confronti della comunità afroamericana sono ancora presenti, ma l’aspetto -sebbene a volte sparso e semplicistico- è diverso da altri approcci alle storie di schiavitù.

Potrebbe essere troppo presto per vedere di nuovo Will Smith come un eroe immaginario, ma la piattaforma di streaming ha deciso di non voler aspettare fino al 2023 per far uscire un film le cui riprese erano già terminate prima della famigerata notte degli Oscar in cui Smith ha ricevuto la statuetta d’oro pochi minuti dopo aver aggredito Chris Rock sul palco. Sentimenti ai margini Peter entra a far parte della lista delle migliori interpretazioni di Il principe di Bel Air.

[Vuelve a Pandora: ‘Avatar: El sentido del agua’ deslumbra con su tráiler oficial a un mes de su estreno]

“Avatar” (Disney+)


in cosa consiste

Anno 2154. Jake Sully, un ex marine condannato a vivere su una sedia a rotelle, continua ad essere, nonostante questo, un vero guerriero. Proprio per questo è stato designato per andare a Pandora, dove alcune aziende stanno estraendo uno strano minerale che potrebbe risolvere la crisi energetica della Terra. Per contrastare la tossicità dell’atmosfera di Pandora, è stato creato il programma Avatar, in base al quale gli umani mantengono la loro coscienza collegata a un avatar: un corpo biologico controllato a distanza che può sopravvivere in un’aria mortale. Quei corpi sono stati creati con DNA umano, mescolato con il DNA dei nativi di Pandora, i Na’vi. Trasformato in un avatar, Jake può camminare di nuovo. La sua missione è infiltrarsi nei Na’vi, che sono diventati il ​​più grande ostacolo all’estrazione del minerale. Ma quando Neytiri, una bellissima Na’vi, salva la vita a Jake, tutto cambia: Jake, dopo aver superato alcune prove, viene ammesso nel suo clan. Nel frattempo, gli uomini attendono i risultati della missione di Jak.

perché dovresti vederlo

Se vivi sotto una pietra e non l’hai scoperto fino ad ora, te lo raccontiamo in SERIE & ALTRO: il prossimo 16 dicembre i na’vi ritornano con la premiere di Avatar: Il senso dell’acqua. Se vi siete persi il revival in 4K di un film che ha fatto la storia nel 2009 (recuperando temporaneamente il 3D come tecnica e salendo ai vertici dei film di maggior incasso della storia del cinema), su Disney+ è possibile recuperare il kolossal di James Cameron prima di tornare nelle stanze per scoprire come continua la storia di Sulley e Neytiri.

Anche se questo è stato il motivo per cui è diventato un fenomeno senza precedenti, avventura, eccitazione e lo spettacolo di Avatar sopravvivere nel tuo salotto anche se non hai una TV 3D. Con una combinazione esemplare di azione, romanticismo, dramma e fantascienza, Cameron ci ricorda più e più volte perché sembra essere uno degli eletti che sa sempre cosa il pubblico vuole vedere. È ora di recarsi di nuovo a Pandora.

[Stephen Lang (‘Avatar’): “Cuando trabajas con James Cameron, te preocupan más otras cosas que la taquilla”]

Lascia un commento